Capolavori accessibili anche a chi non vede o non sente by Mauro B. (Vi)

866

Inaugurati nuovi percorsi dedicati ai disabili nei musei italiani e nei siti archeologici.

Inizia la diffusione di dispositivi tattili e di video-guide nella lingua dei segni che renderanno finalmente fruibili a chi è affetto da disabilità molti luoghi di interesse artistico, storico ed architettonico come musei, palazzi, scavi archeologici, ecc.

Per i non vedenti percorsi con targhette in braille e riproduzioni tattili dei capolavori ai quali si possono aggiungere plastici tattili che ricostruiscono la storia dell’opera o del luogo.

Per i visitatori sordi invece potranno essere messi a disposizione degli iPad che contengono tracce audio e video nella Lingua dei Segni Italiana, corredate anche di sottotitoli in italiano e in inglese per eventuali turisti stranieri.

Arte sempre più accessibile anche alla tecnologia e alle stampanti tridimensionali e applicazioni che riproducono esperienze multisensoriali ( App dedicate ).

Non serve andare in famose città d’arte o nei luoghi storici più famosi con scavi romani, anfiteatri greci, ecc., se camminiamo per le vie dei nostri paesi possiamo trovare ville palladiane, chiese medievali o semplicemente parchi naturali ed oasi naturalistiche che meritano di essere accessibili a tutti.
Qui nell’articolo citiamo App, stampanti 3D e tecnologie varie, ma anche le piccole amministrazioni comunali possono iniziare coinvolgendo studenti ( per creare forme in bassorilievo o targhe varie o audio guide ) ed associazioni di volontariato per creare percorsi dedicati e guidati.

Fonti ed esempi :
Arte & cultura
Famiglia Cristiana
Sociale.it
App Tooteko

7
· · · ·


Related Articles & Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Idea positiva